Il 14 febbraio si festeggia San Valentino, un giorno speciale, non solo per celebrare la festa degli innamorati ma anche per cogliere il pretesto per pensare, programmare, definire la data delle nozze.

Qualche anno fa, grazie alla collaborazione con un ristorante piemontese, mi sono dilettata nell’allestimento di un San Valentino speciale dedicato a tutte le coppie che volevano festeggiare in modo un po’ diverso dal solito.

Tutto è partito dal menù, che in qualche modo doveva evocare qualcosa di dolce, piccante e profumato per interpretare al meglio l’idea di una cena per due a lume di candela.

Il colore scelto per questo allestimento è stato il rosso rubino, che è stato proposto non solo nelle bellissime rose dalla tonalità sfumata, ma anche in tutti i dettagli e particolari creati appositamente per l’evento. Come queste scatoline in cartoncino dipinte a mano e abbellite con pizzi e nastri che hanno dato all’allestimento una sua identità oltre a quel tocco in più capace di abbellire e colorare l’ambiente.

Obiettivo infatti era quello di rendere la sala ancora più calda e accogliente, dove i commensali avrebbero potuto trascorrere una serata romantica non solo gustando ottimo cibo – sapientemente preparato da un bravissimo chef – ma anche apprezzando un ambiente che per l’occasione aveva indossato “l’abito della festa”.

Anche i menù sono stati stampati nel colore scelto, ma la vera attrazione di questo allestimento è stato il tavolo delle dolcezze situato al centro della sala: meringhe, petali di zenzero ricoperti di zucchero, caramelle e confetti, arricchito ancora alla fine della cena da baci di dama e piccola pasticceria.

Una vera golosità da gustare prima ancora con gli occhi!

La tradizione vuole che sia l’uomo a fare la proposta di matrimonio, anche se oggi c’è la tendenza di abbattere le regole, per cui non è detto che sia la donna a fare il primo passo. Se poi parliamo di coppie dello stesso sesso tutte queste ipotesi si annullano, per cui: innamorati di tutto il mondo, seguite il vostro cuore senza pensare a “chi” dei due dovrebbe farsi avanti!