Le Langhe, il cui significato più accreditato è “lingue di terra”, sono una regione storica del Piemonte famosa in tutto il mondo non solo per la ricchezza delle tradizioni e delle produzioni tipiche, ma soprattutto per il suggestivo paesaggio collinare, situato a metà strada tra le Alpi e il mare.

Costellate da colline e vigneti che si alternano a castelli e borghi storici circondati da verdeggianti parchi le Langhe costituiscono un’immensa eredità storico artistica, riconosciutaufficialmente come patrimonio dell’UNESCO. 

Questo è il paesaggio che si propone allo sguardo dei visitatori che visitano le Langhe: un territorio magico, che va tramandato, raccontato, visitato e assaporato lentamente. Tra le principali località non possiamo non citare Roddi con il suo castelloLa Morra con il suo caratteristico belvedere e la variopinta Cappella del Barolo – una chiesetta mai consacrata costruita nel 1914 come riparo per chi lavorava nelle vigne circostanti – Monforte d’Alba il paese dei Catari, Serralunga d’Alba con il suo singolare e imponente castelloCastiglione Falletto con trecentesche fortezze intatte e Grinzane Cavour, che racchiude al suo interno lo splendido salone degli stemmi e la camera da letto dove riposò Camillo Benso.

Immancabile poi la visita al Castello di Barolo, antica dimora dei Marchesi Falletti, sededell’Enoteca Regionale e, dal 2010, di WiMu (Wine Museum), un’installazione museale che propone un viaggio multimediale e multisensoriale nel mondo del vino. Restando in tema vino, a poca distanza dal castello di Barolo è situtato il Museo dei Cavatappi che completa l’esperienza.

Ed è proprio il vino il protagonista indiscusso di queste terre, che grazie alla loro ricchezza ne propongono un’ampia scelta: l’Asti Spumante, il Barbaresco, la Barbera d’Alba, il Barolo, il Dolcetto d’Alba, il Dolcetto di Dogliani, il Moscato d’Asti e il Nebbiolo d’Alba, tutti vini di alta qualità.

Altro prodotto principe è il ricercatissimo tartufo bianco, vero e proprio tesoro sotterraneo dall’intenso profumo, celebrato ogni anno nella famosa Fiera Internazionale del tartufo bianco d’Alba.

Ma i prodotti tipici delle Langhe sono anche i salumi, i formaggi, le carni, la famosissima nocciola “tonda gentile” e il torrone, il dolce regionale che secondo le fonti veniva preparato già in epoca romana. Grazie a questi prodotti tutta la zona è diventata meta di turismo enogastronomico e non solo…

A partire dagli anni cinquanta le Langhe sono entrate a far parte degli itinerari turistici non solo come zona tipica, ma anche letteraria. La terra della Luna e i falò di Cesare Pavese, del Partigiano Johnny e dei 23 giorni della città di Alba di Beppe Fenoglio è divenuta a poco a poco una meta di culto facendo di queste colline un paesaggio letterario tra i più famosi, tanto che oggi sono sede di importanti premi letterari, quali ad esempio il Premio Grinzane Cavour.

Un mondo che sa di buona terra, ma anche di fatica e di lavoro, laddove creatività e ingegno hanno saputo trarre da campi e vigneti prodotti pregiati destinati a diventare famosi.

Affidati a dei professionisti nell’Organizzazione Matrimoni per avere la certezza di un risultato perfetto: chiama Brodo di Giuggiole Wedding Planner, operiamo nella zona di Cuneo e provincia, Langhe Roero e Monferrato, tutto il basso Piemonte e in Liguria.