Una tendenza in voga ormai da anni è quella di individuare un tema preciso da sviluppare in tutto il progetto del grande giorno. Sono tantissimi i temi che si possono proporre all’interno di un matrimonio è un’idea che piace sempre molto agli sposi e viene ormai considerato come un valore aggiunto per distinguersi.

Che cosa si intende per tema e quali possono essere?

Per fare alcuni esempi il tema può essere rappresentato da un periodo storico, ad esempio gli anni ’20, uno o più luoghi geografici come ad esempio le capitali europee, una stagione, un simbolo rappresentativo degli sposi come le loro iniziali, oppure anche semplicemente un colore ripreso sapientemente in tutti i dettagli.

Ovviamente il tema del matrimonio non deve essere forzato: se non vi viene l’idea non bisogna per forza trovarne uno. Quello che è importante è essere coerenti con il luogo dove verrà svolto il matrimonio, la stagione e la tipologia di ricevimento che intendete fare, in una parola occorre contestualizzarlo e sintonizzarsi nello spazio temporale dell’evento.

Molte volte le idee vengono alimentate dagli spunti che mi vengono dati dagli sposi: conoscendoci meglio si possono scoprire passioni e hobby inaspettati, oppure nascere spontaneamente progettando passo a passo l’evento. A me è capitato così, quando organizzai un matrimonio dal tema ortensia, il fiore preferito della sposa. E’ bastata questa semplice informazione per dare il via a tutta la fase creativa di questo matrimonio divenuto speciale proprio perché nella sua semplicità ha comunicato una sua identità precisa.

Ispirandosi ai disegni botanici, l’ortensia è stata riprodotta nelle partecipazioni, nei menù, nei segnaposti, segnatavoli, nel tableau mariage e nei biglietti delle bomboniere; i nomi utilizzati erano quelli delle varietà di ortensia che troviamo in natura, ma rigorosamente scritti in latino. Tutto il cartaceo coordinato era di colore lilla, esattamente come le ortensie che ho utilizzato anche per le composizioni floreali.

La confettata è stata ambientata su un tavolo ovale, adornato da una tovaglia color lilla e sullo stesso tavolo al centro, la wedding cake decorata con piccoli fiori di pasta di zucchero ripresi dall’ortensia.

A completare questo tema, a mio parere molto raffinato, sono state le bomboniere: una scatola di cartoncino contenente all’interno un piccolo profumo per l’ambiente al sentore di ortensia, una confezione di 7 confetti (questi secondo me non devono mai mancare!) e un piccolo gessetto da profumare e riporre nel cassetto dei ricordi…che questo matrimonio avrà lasciato indubbiamente a tutti gli invitati!